Bandiera Inglese
Bandiera Spagnola

Le notifiche via PEC

 

Varese, Salone Estense - 15.05.2018

La nuova disciplina delle procedure per la notifiche via PEC dei verbali di accertamento delle violazioni del Codice della strada dopo il D.M. 18 dicembre 2017

Il recente Decreto del Ministero dell’interno 18 dicembre 2017 introduce l’obbligo di procedere in via preventiva alla notifica via PEC dei verbali di violazione al Codice della strada, essendo consentita la notificazione per le vie ordinarie solo in caso di notifica PEC concretamente impossibile. Contestualmente il D.Lgs. 13 dicembre 2017, n. 217 ha prodotto una massiccia modifica del Codice dell’amministrazione digitale.

Le due novità vanno lette ed affrontate congiuntamente.

Il corso affronta tali problematiche al fine di proporre un primo vademecum operativo di riferimento per adottare le necessarie e corrette scelte organizzative.

ISCRIVITI AL CORSO

 

DOCENTE
Giuseppe Carmagnini – Responsabile Ufficio contenzioso e supporto giuridico della Polizia Municipale di Prato. Autore di pubblicazioni in materia

PROGRAMMA

Il quadro normativo di riferimento
•  Il Decreto 18 dicembre 2017.
•  Le recenti modifiche al Codice dell’amministrazione digitale introdotte dal D.Lgs. n. 217/2017.
•  Le modifiche alla Legge 20 novembre 1982, n. 890 in tema di notificazione tramite posta.

Uno sguardo d’insieme sulle novità
•  I contenuti essenziali del D.M. 18 dicembre 2017.
•  I termini temporali di entrata in vigore dell’obbligo di notificazione prioritaria via PEC.
•  Le spese di notifica.
•  La titolarità del potere di notificazione via PEC.
•  Conseguenze in caso di notifiche eseguite in modo difforme da come prescritto.

Il meccanismo di notificazione tramite PEC dei verbali di violazione al Codice della strada
•  Le varie tipologie di verbali e la possibile soluzione.
•  Le violazioni a leggi diverse dal Codice della strada.

Maggioli Spa - P.Iva 02066400405