Bandiera Inglese
Bandiera Spagnola

Anagrafe dei cittadini, la rivoluzione è servita

 

Quello di Terni è il 67°Comune Italiano ad entrare in Anpr

Il Comune di Terni entra nell’ANPR Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente. L’amministrazione ha recepito in tempi rapidi anche il secondo dei progetti strategici dell’Agenda Digitale dopo la CIE Carta di Identità Elettronica, strumenti che permetteranno la circolarità e l’integrazione delle anagrafi a supporto di molteplici servizi pubblici per i cittadini, le imprese e la Pubblica Amministrazione.

Un risultato che si traduce concretamente in migliori servizi con la possibilità, ad esempio, di ottenere il rilascio di certificazioni anagrafiche, fruendo della banca dati dell’anagrafe nazionale di tutti i Comuni Italiani da qualsiasi di essi in cui il cittadino si trovi.

«Un obiettivo raggiunto grazie all’accurato lavoro di bonifica dei dati anagrafici, portato a compimento dagli uffici Anagrafe, Stato Civile e Sistemi Informativi del comune con il supporto del ministero dell’Interno, del partner tecnologico Sogei, della software house Maggioli Informatica con JDemos, il software per i Servizi Demografici, e grazie anche al convinto investimento profuso in termini di innovazione intesa come strumento indispensabile per il miglioramento dei servizi».

J-Demos è il software realizzato in tecnologia Java e Web, per la gestione completa dei servizi Anagrafe, Elettorale, Stato Civile, Leva, Statistica, Carta d’Identità (CIE).

Quello di Terni è il 67° Comune Italiano ad entrare in Anpr – l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente – il secondo in Umbria e il terzo, per densità e popolazione, dopo Modena e Ravenna, in Italia.

Come riporta il quotidiano Il Messaggero, per il Comune un passo in avanti nella gestione dei servizi al cittadino, con particolare attenzione alla rapidità delle operazioni e alla possibilità di farle anche lontano da casa.

 

Maggioli Spa - P.Iva 02066400405