Portale per il contribuente
Ecocentro di Rivoli

Grazie a J-Trib l’ecocentro di Rivoli è più moderno

marcello.serra

Come riporta il quotidiano La Stampa nell’articolo Ecocentro 2.0 a Rivoli, il Comune ha adottato un sistema informatico che permette non solo un accesso maggiormente controllato dei cittadini, ma anche di caricare sulla scheda di ogni singolo la quantità di rifiuti conferiti.

«I cittadini – spiega al quotidiano Torinese l’assessore all’Ambiente Massimo Fimiani – entreranno esibendo la tessera sanitaria, che verrà letta da un lettore elettronico e poi saranno pesati anche i rifiuti che vuole portare all’Ecocentro».

A seguire il progetto è stata Maggioli Informatica grazie al software J-Trib: «abbiamo fornito il software, l’infrastruttura ed anche la bilancia elettronica per pesare i rifiuti – è il commento di Stefano Bruscagin, Product Manager».

Insomma, basta carte di identità da mostrare e che poi dovevano essere copiate su un brogliaccio. Adesso tutto viaggia in rete.

«I dati vengono subito caricati nel programma – conferma l’Assessore – e non solo possono essere letti dai nostri uffici in Comune, ma anche dai cittadini dal computer o dallo smartphone dopo essersi registrati». Ai più solerti nel consegnare i rifiuti all’Ecocentro si sta pensando di dare un premio. «Stiamo valutando –confida sempre l’Assessore Fimiani – un premialità, che potrebbe anche essere una riduzione in bolletta, ma prima dobbiamo valutare come va questo nuovo sistema». Sistema che comunque l’amministrazione comunale sta pensando di installare anche in un altro Ecocentro:  «solo nel mese scorso – conclude l’assessore – si sono presentati in questo Ecocentro quasi 1700 cittadini».

Piattaforma Petrolifera

Le piattaforme petrolifere pagano le imposte locali

marcello.serra

La Suprema Corte di Cassazione con la sentenza n. 3628 del 24.02.2016 sembra aver definitivamente chiarito, dopo anni di diatriba, che le piattaforme petrolifere situate nel mare territoriale entro le 12 miglia marine sono assoggettabili ai Tributi Locali (ICI, IMU e TASI) e che il soggetto attivo è il Comune “frontista”, cioè l’Ente locale nelle cui acque territorialmente competenti sono ubicate le piattaforme.

Scopri di più su come il piccolo Comune di Pineto degli Abruzzi, con questa sentenza, ha vinto contro il gigante ENI un contenzioso iniziato nel 1999.

Leggi l’approfondimento pubblicato nel bimestrale di soluzioni informatiche e servizi per la P.A.

1 2