Bandiera Inglese
Bandiera Spagnola

«Il fuoco di Agnese», il romanzo di Cristina Nutrizio edito da Maggioli

 

L'autrice è stata per anni assistente alla regia di Dario Fo e Giorgio Strehler

Il fuoco di Agnese (come riporta il Corriere della sera) è uno di quei libri che fanno perdere ore di lavoro per trascinarti in un universo parallelo distraendoti da ciò che resta del mondo.

Le 275 pagine del romanzo sono una galoppata attraverso tutte le forme di sentimento raccontate con un ritmo che non consente soste, rallentamenti, perché il rischio di essere disarcionati ogni volta che si pensa di aver capito tutto, è altissimo. E’ un  thriller emotivo, per personaggi, luoghi, circostanze, fatti.

Cristina Nutrizio oggi è un’autrice televisiva. Laureata al Dams di Bologna in Drammaturgia, è stata per molti anni assistente alla regia di Dario Fo e Giorgio Strehler. Suo papà era Nino Nutrizio, un grande giornalista, storico direttore del quotidiano «La Notte». Sua mamma è Luciana Novaro, indimenticata prima ballerina della Scala dal 1941 al 1956. In questo romanzo d’esordio, Nutrizio si afferma come scrittrice di grandissimo talento e dal raro spessore narrativo.

Il Fuoco di Agnese è una di quelle storie d’amore che a volte si leggono in cronaca e delle quali si conoscono mille dettagli, ma quasi mai la verità. Tre figli lei, tre figlie lui. Un ex marito lei, una moglie lui. Il lavoro, gli amici, i soldi, i viaggi, le bugie di entrambi.

Come riporta Libero Quotidiano, nel Fuoco di Agnese la vicenda saprà stupire il suo pubblico con una serie di colpi di scena incredibili. Quando Agnese si innamora di Guccio Guarini, artista svizzero di fama internazionale, tutto passa in secondo piano, fino al terribile incendio in cui rischiano di morire. Agnese se ne vorrebbe assumere la responsabilità, malgrado il giudice abbia cercato di convincerla che non basta essere l’amante di uomo per macchiarsi di un reato tanto grave. Che cosa è successo quella notte? Durante la sua convalescenza a Ustica, Agnese decide di raccontare tutto quello che c’è stato tra lei e Guccio fin dal giorno in cui si sono incontrati. A raccogliere la sua confessione è Guglielmo, che la ascolta con amore, mentre la verità, giorno dopo giorno, si delinea con inequivocabile evidenza. Non solo per loro due.

Maggioli Spa - P.Iva 02066400405