Bandiera Inglese
Bandiera Spagnola

Entro giugno 2018 si decide la fusione dei Comuni di Sedico e Santa Giustina

 

Pronto lo studio di fattibilità voluto dai due enti locali

Corriere delle Alpi

Fusione tra i Comuni di Sedico e Santa Giustina (BL): si prospettano nove mesi di lavoro, confronti e riflessioni per decidere se il percorso intrapreso è virtuoso e merita di essere portato a termine.

Lo studio di fattibilità, commissionato dai due Comuni, è pronto. Alla sua redazione ha provveduto il Gruppo Maggioli di Santarcangelo di Romagna. Uno studio che, avendo potuto contare su un contributo arrivato da Venezia, doveva essere rendicontato in Regione Veneto entro il 30 giugno.

«Da settembre si apre una fase impegnativa, quella dell’analisi approfondita dello studio di fattibilità (completato anche grazie al Gal 2, ndr), che fornisce tantissimi numeri e dati e dà una fotografia di quella che è la realtà dei due comuni», fanno presente i sindaci, Stefano Deon ed Ennio Vigne.

«Le informazioni vanno lette e interpretate. Abbiamo costituito un gruppo di lavoro composto da consiglieri comunali di maggioranza e minoranza: l’impegno dei prossimi mesi sarà quello di prendere in esame lo studio per capire se il percorso verso la fusione potrà essere portato a concretizzazione oppure no». E la legge impone che i Comuni diano una risposta, in un senso o nell’altro, entro giugno 2018. Se i consigli comunali daranno il loro assenso, la Regione convocherà un referendum entro la fine del prossimo anno e la definitiva parola, quella fondamentale, sarà data ai cittadini. E se la risposta sarà positiva, il nuovo Comune potrebbe vedere la luce nella primavera del 2019.

Leggi l’articolo del Corriere delle Alpi – Fusione, la decisione finale sarà presa entro giugno

Maggioli Spa - P.Iva 02066400405